Detox, per il fegato sano e l'intestino pulito

Con l’avvicinarsi della tanto attesa estate, è impossibile non imbattersi in una miriade di post instagram o articoli online che promettono di risolvere ogni problema con una dieta detox rapida e efficace. Titoli come “Perdere peso con sei giornate di detox”, “Detox la dieta definitiva per tornare in forma” “Detox senza stress e fatica per perdere peso” e persino “Acqua detox per sgonfiare la pancia” sembrano popolareggiare ovunque. Ma come può essere possibile sgonfiare la pancia con della semplice acqua aromatizzata, com’è possibile perdere perso con 6 giorni di detox?

E’ importante essere consapevoli che le promesse di risultati istantanei e miracolosi spesso sono esagerate e non supportate da evidenze scientifiche robuste. Un vero e serio programma detox non dovrebbe basarsi su promesse irrealistiche, ma piuttosto sull’adozione di abitudini sane e sostenibili per promuovere la salute e il benessere a lungo termine.

L’importanza di un detox fatto bene, risiede nel fornire al corpo le giuste condizioni per ripulirsi dalle tossine accumulate e per migliorare il funzionamento degli organi di disintossicazione, come il fegato e i reni e l’intestino. Questo processo non è una soluzione rapida, ma piuttosto un impegno costante verso uno stile di vita equilibrato e salutare. Prima di svelarti come sono passata da questo pancino gonfio che vedi in foto al risultato che vedi accanto, ti spiego la scienza dietro la parola detox.

La scienza dietro alla parola DETOX

Con la parola detox si intende il processo di depurazione del corpo dalle tossine o impurità. Nel lungo periodo il nostro corpo accumula dei ‘rifiuti’ che, nel tempo, ne ostacolano il corretto funzionamento e generano stanchezza e affaticamento, gonfiore, la pelle appare spenta e grigiastra, con avvolte comparsa di brufoli sia sul viso che sul corpo, i capelli e le unghie fragili, minore resistenza alle infezioni e cattiva digestione.

Quando parliamo di tossine, possiamo distinguere due tipi principali: le endogene e le esogene. Le tossine endogene sono prodotte quotidianamente all’interno del corpo come parte naturale dei processi metabolici, infatti il nostro organismo è progettato per eliminare regolarmente queste sostanze di scarto.

D’altra parte, le tossine esogene sono causate da fattori esterni come alimentazione scorretta, stress, consumo di farmaci, inquinamento ambientale, alcol e fumo. Queste sostanze aggiuntive mettono ulteriore stress sul nostro organismo, aggiungendo altro carico di tossine da gestire. Ecco perchè è di fondamentale importanza fare un percorso Detox strong almeno 2\3 volte all’anno.

Come iniziare un percorso Detox

Per intraprendere con successo un percorso detox, è essenziale dedicare un periodo di preparazione preliminare. Questa fase preliminare è fondamentale per eliminare dalla dieta tutti gli alimenti e le bevande che, secondo il concetto detox, non facilitano il processo di disintossicazione dell’organismo. Ti spiego come faccio io il mio percorso detox. 

Durante questa fase, mi concentro sull’eliminazione di: 

  • Sale aggiunto, sia nei cibi confezionati che a livello discrezionale, per ridurre la ritenzione idrica e l’infiammazione.

  •  Io non bevo caffè, ma è importate limitare caffè e altre bevande contenenti stimolanti, per evitare dipendenze e picchi di energia artificiale. Se avete bisogno di energia, in questo caso vi consiglio l’assunzione di qualche misurino Activize Fitline, un energizzante naturale a base di guaranà e niacina, che non ha controindicazioni. Questo integratore aiuta a ridurre la stanchezza, dando un immediata carica di energia. Grazie anche alla presenza di all’acido folico necessario per il nostro corpo nella produzione di emoglobina e del buon funzionamento del sistema nervoso e acido pantotenico dona oltre a tanta energia anche più concentrazione e stanchezza mentale.   

  • Dolcificanti sintetici, che possono avere effetti negativi sulla salute metabolica e intestinale, e inoltre ridurre il consumo degli zuccheri aiuta a non avere sbalzi glicemici.

  • Farmaci e integratori non necessari, per consentire al corpo di svolgere la sua funzione di disintossicazione in modo naturale e ottimale.

  • Grassi “cattivi” saturi e idrogenati, comunemente presenti in cibi da fast food o confezionati. Limito assunzione di margarine e burro e cibi fritti per favorire il metabolismo lipidico e la salute cardiovascolare.

  • Alcolici, per consentire al fegato di ripulirsi e lavorare in modo ottimale.

  • Limito al minimi l’assunzione latte e latticini, per evitare potenziali intolleranze e facilitare la digestione.

Questo periodo di preparazione è un passo importante per consentire al corpo di adattarsi gradualmente al percorso detox che successivamente durerà 14 giorni e massimizzare cosi i benefici del processo di disintossicazione. Personalmente, trovo che questa fase iniziale sia cruciale per impostare correttamente il percorso in maniera che il risultato sia ottimale e duraturo. 

Perchè un programma detox di 14 giorni?

immagina di dare al tuo corpo una vacanza dalla spazzatura quotidiana (e intendo letteralmente!). Ho deciso di sperimentare questo programma per pulire in profondità il mio organismo e risvegliare il mio corpo dal letargo delle tossine accumulato nel tempo. Ho scoperto questo percorso un pò di anni fa, quando dopo la nascita dei miei due gemelli il mio corpo era particolarmente stressato e fuori forma. Oltre ad altri integratori della linea fitline, ho sentito l’esigenza ad un certo punto di qualcosa di assolutamente strong per ripulire il mio corpo dalle tossine accumulate. Premesso, il percorso detox dura si soltanto 14 giorni, ma questo periodo di disintossicazione deve essere continuativo nel tempo e supportato da un impegno costante con una serie di buone abitudini che ci portano ad un benessere generale efficiente durante tutto l’anno.

Quali organi ne traggono beneficio dal programma detox?

  1. Fegato: Se il fegato è affaticato tutto il corpo ne risente, infatti il fegato è uno degli organi chiave coinvolti nella disintossicazione del corpo. Durante un programma detox, il fegato lavora attivamente per metabolizzare e eliminare le tossine accumulate nel corpo. Favorire la salute del fegato attraverso un programma detox può migliorare le sue funzioni vitali e favorire un equilibrio metabolico.

  2. Intestino: Un programma detox ben strutturato può aiutare a pulire e rigenerare l’intestino. Assumendo l’integratore giusto nel percorso detox e riducendo il consumo di cibi processati, zuccheri raffinati e alimenti che possono causare infiammazione intestinale, si favorisce un ambiente intestinale più sano e ottimale per l’assorbimento dei nutrienti. 

  3. Reni: I reni sono responsabili di filtrare il sangue e rimuovere le scorie e le tossine attraverso l’urina. Durante un programma detox, l’idratazione adeguata e il consumo di alimenti ricchi di antiossidanti possono sostenere la funzione renale e favorire la rimozione delle tossine attraverso l’escrezione urinaria.

  4. Cute: Anche la pelle può beneficiare di un programma detox. Assumere il prodotto giusto che contenga degli ingredienti strategici per aiutarci nel processo della pulizia profonda durante i 14 giorni di detox e ridurre inoltre il consumo di cibi ad alto contenuto di zuccheri e grassi saturi può contribuire a ridurre l’infiammazione cutanea e favorire un aspetto più luminoso e sano della pelle.

  5. Polmoni: I polmoni sono coinvolti nel processo di eliminazione delle tossine attraverso la respirazione. Durante un detox, l’adozione di pratiche di respirazione e l’esposizione a aria pulita possono sostenere la funzione polmonare e promuovere la rimozione di sostanze nocive dall’organismo.

Il ruolo di D-Drink fitline nel mio programma Detox

Durante questo programma, ho integrato al mio regime alimentare le bustine di D-Drink FitLine, un mix potente di ingredienti naturali come broccoli in polvere, zenzero, curcuma, cardo mariano e carciofo, estratto di ortica, foglie di aglio selvatico, alga sbirulina. Questo integratore è stato fondamentale per supportare il fegato e l’intestino durante il processo detox,grazie ad un programma efficace e funzionale. Grazie alla sua strategica formulazione D-Drink ripulisce l’organismo dalle scorie e in 14 giorni possiamo detossinarci e rigenerarci. Un fegato pulito significa ricaricarsi di energie utilizzabili al meglio, ci si ammala meno e si digerisce meglio.

Chi può usare D-Drink?

  • Chi è stressato
  •  Chi deve iniziare un percorso di perdita peso
  • Chi ha fatto una cura di farmaci (perchè D-Drink va a disintossicare e ripulire come una spazzola tutte le scorie nel nostro corpo)
  • Chi fuma
  • Chi si sente stanco, gonfio, deconcentrato e ha la pelle spenta
  • Chi vuole eliminare liquidi in eccesso e tossine
  • Chi vuole purificare fegato e intestino

Cosa contiene nello specifico D-Drink per essere cosi efficace? 

La sua formulazione straordinaria contiene estratti naturali di ortaggi, erbe, bacche pregiate e alghe della migliore qualità. Ma vediamoli più nel dettaglio per capire perchè sono cosi efficaci e amati da milioni di persone che ogni anno scelgono D-drink per il percorso detox.

  • estratto di ortica: Dall’azione depurativa, diuretica ed alcalinizzante. svolge attività disintossicante;
  • Broccoli: Oltre alle proprietà antitumorali, i broccoli sono rinomati per la capacità di combattere la ritenzione idrica, aiutano inoltre l’organismo ad eliminare le scorie;
  • Cardo Mariano: Tonico e decongestionante, migliora la funzionalità epatica;
  • Foglie di Aglio Selvatico: Fin dall’antichità impiegato per trattamenti di purificazione interna;
  • Alga Spirulina: Ricca di minerali basici, contribuisce a ristabilire l’equilibrio acido-base rendendo più alcalini i tessuti;
  • Estratto di Curcuma: Spezia antiossidante dalle innumerevoli proprietà benefiche;
  • Carciofo: Da sempre utilizzato come ortaggio depuratore del fegato. Aiuta ad eliminare le tossine dal corpo;
  • Zenzero: In oriente è da sempre considerata una radice miracolosa, dalle molteplici proprietà benefiche;
  • Con Stevia: Come dolcificante naturale a basso indice glicemico;
  • Gluten Free: Fitline D-Drink è senza glutine e frumento.

Come si assume D-Drink fitline?

Per disintossicare l’organismo prendere al mattino, a digiuno. A essere sincera la combinazione dei vari ingredienti rende il sapore della bevanda non gradevole. Sciogliere una bustina di D-Drink in 150ml di acqua naturale a temperatura ambiente e bere a piccoli sorsi. Ripetere questa operazione per 14 giorni avendo l’accortezza di essere costante, portando a termine questo semplice programma senza saltare dei giorni.

NB: Si consiglia di fare di fare questo programma Detox 2\3 volte l’anno e soprattutto di non sostituire l’integratore ad una sana e corretta alimentazione.

Dove si può acquistare? 

solo online da rivenditori autorizzati Pm international. 

A quali altri prodotti possiamo abbinare D-Drink?

Possiamo abbinare alle bustine di D-Drink il kit più esclusivo della linea fitline, cioè OPTIMAL SET. Tre prodotti che lavorano in sinergia tra loro (possono anche essere presi singolarmente). A differenza di D-drink che dura solo 14 giorni, optimal set possono essere utilizzati quotidianamente tutto l’anno e donano benessere a 360° e rispondendo perfettamente a tutte le esigenze più comuni. In questi prodotti ci sono tutti i sali e le vitamine che servono al nostro corpo per stare bene, perchè ognuno di noi ha carenze nutrizionali più o meno importanti e Optimal set è il kit ideale per contribuire al benessere del tuo intestino e della tua mente

it_ITItalian
Torna in alto